HOME
 
CHI SIAMO
 
PUBBLICAZIONI
 
AUTORI
 
PERIODICI
 
DIDATTICA
 
LESSICO
 
BIBLIOGRAFIA
 
RECENSIONI
 
EVENTI
 
ADMIN
 
CREDITS
Vai all'indice di questa sezione
Collana: Scrittori sardi
Anno: 2005
Dimensione: 12x19 cm
Pagine: 420
Prezzo: € 22,00
ISBN: 88-8467-235-X
____________________

Versione PDF
____________________
Visita il sito della Cuec

PAGINE CORRELATE

 

Giuseppe Marci

pubblicazioni

La coltivazione de' gelsi e propagazione de' filugelli in Sardegna

Le piante

L'autografo de Il giorno del giudizio

Alpinismo a quattro mani

Index libri vitae

De su tesoru de sa Sardigna

Autobiografia

Di alcuni pregiudizii sulla così detta Sarda intemperie

In presenza di tutte le lingue del mondo. Letteratura sarda: il Novecento

Famiglia Alpinistica

In presenza di tutte le lingue del mondo. Letteratura sarda

Il mondo che ho vissuto

Minori e minoranze tra Otto e Novecento

Opere edite

eventi

Presentazione di due dei volumi della Collana Scrittori sardi: “Agricoltura di Sardegna” di Andrea Manca dell'Arca e “De su tesoru de sa Sardigna” di Antonio Purqueddu

documento testuale

Bollettino di Studi Sardi

Andrea Manca Dell'Arca
Agricoltura di Sardegna
a cura di Giuseppe Marci

L'autore

Andrea Manca Dell’Arca (1707 o 1716-1795), sassarese di nobile e ricca famiglia, esercitò con successo l’avvocatura, senza trascurare “di erudirsi nelle lettere e negli studi agronomici, i quali formarono, finché visse, l’assidua e più gradita sua occupazione” (P. Tola). Visse in un’età in cui, terminata la lunga dominazione spagnola, si creavano i nuovi assetti politici, economici e culturali derivanti dal passaggio della Sardegna al Piemonte. Si dedicò alla cura dei campi ma seppe guardare ai più vasti orizzonti dell'isola, forte di un sentimento dell'identità che traspare tra le righe dell’Agricoltura di Sardegna.

Il curatore

Giuseppe Marci insegna Filologia italiana all’Università di Cagliari.
In questa collana ha pubblicato: D. Simon, Le piante (2002); G. Cossu, La coltivazione de’ gelsi e propagazione de’ filugelli in Sardegna (2002); S. Satta, L’autografo de Il giorno del giudizio (2003); G. Saragat, G. Rey, Alpinismo a quattro mani (2003); G. Delogu Ibba, Index libri vitae (2003); V. Sulis, Autobiografia (2004); A. Purqueddu, De su tesoru de sa Sardigna (2004).

L'opera

Pubblicata nel 1780, l’Agricoltura di Sardegna è un trattato che si articola in cinque parti nelle quali si parla dei grani e dei legumi, delle vigne e del modo di fare il vino, degli alberi, degli arbusti, dei fiori e delle erbe che crescono in Sardegna, del modo di allevare le api e il bestiame. L’opera, scritta in italiano, propone numerosi vocaboli sardi, in molti casi per la prima volta attestati, relativi ai nomi delle piante, alle attività e agli strumenti dell’agricoltura, alle malattie e alle cure praticate su uomini e animali nel corso del Settecento: un repertorio prezioso che è rimasto ignorato per oltre due secoli.

 
Centro di Studi Filologici Sardi - via dei Genovesi, 114 09124 Cagliari - P.IVA 01850960905
credits | login | Informativa sulla privacy |