HOME
 
CHI SIAMO
 
PUBBLICAZIONI
 
AUTORI
 
PERIODICI
 
DIDATTICA
 
LESSICO
 
BIBLIOGRAFIA
 
RECENSIONI
 
EVENTI
 
ADMIN
 
CREDITS
Vai all'indice di questa sezione
Collana: Scrittori sardi
Anno: 2005
Dimensione: 12x19 cm
Pagine: 256
Prezzo: € 16,00
ISBN: 88-8467-278-3
____________________

Versione PDF
____________________
Visita il sito della Cuec

PAGINE CORRELATE

 

Giuseppe Marci

pubblicazioni

La coltivazione de' gelsi e propagazione de' filugelli in Sardegna

Le piante

L'autografo de Il giorno del giudizio

Alpinismo a quattro mani

Index libri vitae

De su tesoru de sa Sardigna

Autobiografia

Di alcuni pregiudizii sulla così detta Sarda intemperie

Agricoltura di Sardegna

In presenza di tutte le lingue del mondo. Letteratura sarda: il Novecento

In presenza di tutte le lingue del mondo. Letteratura sarda

Il mondo che ho vissuto

Minori e minoranze tra Otto e Novecento

Opere edite

documento testuale

Bollettino di Studi Sardi

Giovanni Saragat e Guido Rey
Famiglia Alpinistica
Tipi e paesaggi
a cura di Giuseppe Marci
introduzione di Giuseppe Garimoldi

Gli autori

Giovanni Saragat (1855-1938), di origine gallurese ma nativo di Sanluri, avvocato e scrittore, operò a Torino unendo alla professione forense un'intensa attività pubblicistica. Tenne per anni una rubrica sulla "Gazzetta piemontese" e pubblicò numerose raccolte di racconti: Storie intime (1887), Di là dal mare (1889), Mondo birbone (1889), In caserma (1892), La commedia della giustizia nell'ora presente. Ricchi e poveri (1898), Alpinismo a quattro mani (1898), Popolo antico (1899), Tribunali umoristici. Anno I (1900), La giustizia che diverte. Tribunali umoristici. Anno II (1902), Famiglia alpinistica. Tipi e paesaggi (1904), Ironie (1916).

Guido Rey (1861-1935) torinese, fotografo, scrittore, "maestro dell'alpinismo italiano", nipote di Quintino Sella che nel 1863 fondò il Club Alpino Italiano, autore di numerose ascensioni in tutto l'arco alpino. E stato definito il "primo scrittore-alpinista" italiano, e le sue opere, Il Monte Cervino (1904), Alpinismo acrobatico (1914) e Il tempo che torna (1926), hanno avuto una notevole diffusione contribuendo alla crescita della passione per la montagna.

I curatori

Giuseppe Marci insegna Filologia italiana all'Universita di Cagliari. In questa collana ha pubblicato: D. Simon, Le piante (2002); G. Cossu, La coltivazione de' gelsi e propagazione de' filugelli in Sardegna (2002); S. Satta, L'autografo de Il giorno del giudizio (2003); G. Saragat, G. Rey, Alpinismo a quattro mani (2003); G. Delogu Ibba, Index libri vitae (2003); V. Sulis, Autobiografia (2004); A. Purqueddu, De su tesoru de sa Sardigna (2004); A. Manca Dell'Arca, Agricoltura di Sardegna (2005); P. A. Leo, Di alcuni antichi pregiudizii sulla così detta Sarda intemperie (2005), A. Baccaredda, Vincenzo Sulis. Bozzetto storico (2005).
Giuseppe Garimoldi (Torino 1930) Pittore. Si interessa di storia inerente la fotografia di montagna e l'alpinismo. Fra le sue pubblicazioni Fotografia e Alpinismo storie parallele (Ivrea, Priuli e Verlucca, 1995), in corso di riedizione in una versione rifatta e ampliata.

L'opera

I racconti riuniti sotto il titolo Famiglia alpinistica. Tipi e paesaggi apparvero nel 1904, pochi anni dopo la raccolta Alpinismo a quattro mani (1898) che segna l'inizio della collaborazione artistica fra Giovanni Saragat e Guido Rey. Ritroviamo qui il clima letterario (e la suddivisione dei ruoli) della prima prova: Giovanni Saragat più ironico e disincantato, Guido Rey, lirico cantore di una montagna profondamente amata, onorata con la pratica alpinistica e con il racconto che descrive le imprese e celebra i mitici protagonisti di una stagione irripetibile.

 
Centro di Studi Filologici Sardi - via dei Genovesi, 114 09124 Cagliari - P.IVA 01850960905
credits | login | Informativa sulla privacy |