HOME
 
CHI SIAMO
 
PUBBLICAZIONI
 
AUTORI
 
PERIODICI
 
DIDATTICA
 
LESSICO
 
BIBLIOGRAFIA
 
RECENSIONI
 
EVENTI
 
ADMIN
 
CREDITS
Vai all'indice di questa sezione
Collana: Studi
Anno: 2009
Dimensione: 12x19 cm
Pagine: 368
Prezzo: € 18,00
ISBN: 978 88 8467 567 5
____________________

Versione PDF
____________________
Visita il sito della Cuec

PAGINE CORRELATE

 

Giuseppe Marci

pubblicazioni

La coltivazione de' gelsi e propagazione de' filugelli in Sardegna

Le piante

L'autografo de Il giorno del giudizio

Alpinismo a quattro mani

Index libri vitae

De su tesoru de sa Sardigna

Autobiografia

Di alcuni pregiudizii sulla così detta Sarda intemperie

Agricoltura di Sardegna

In presenza di tutte le lingue del mondo. Letteratura sarda: il Novecento

Famiglia Alpinistica

In presenza di tutte le lingue del mondo. Letteratura sarda

Il mondo che ho vissuto

Opere edite

documento testuale

Bollettino di Studi Sardi

Minori e minoranze tra Otto e Novecento
Convegno di Studi nel centenario della morte di Enrico Costa (1841-1909)
a cura di Giuseppe Marci e Simona Pilia

Saggi e interventi di:

Massimo Arcangeli - Francesco Asole - Françoise Bayle - Steve Buckledee - Joseph Buttigieg - Giovanna Caltagirone - Veronica Carta - Patrizia Corvino - Ornella Gabbrielli - Nicola Gabriele - María Dolores García Sánchez - Filippo La Porta - Paolo Maninchedda- Giuseppe Marci - Marina Morbiducci - Bruno Murgia -Giulia Murgia - Maria Rita Murgia - Luisa Orrù - Mauro Pala -Susanna Paulis - Simona Pilia - Salvatore Roberto Pinna - Miriam Punzurudu - Ignazio Putzu - Giuseppe Serpillo - Maurizio Trifone - Daniela Francesca Virdis.

L'opera

Discutere di minori e minoranze non significa affrontare questioni di poco conto e tali da avere rilievo soltanto in una dimensione localistica e provinciale. Al contrario: stiamo affrontando uno dei temi, forse il tema intorno al quale si interroga e si interrogherà il mondo; non solo riflettendo sul canone letterario ma ragionando sul problema essenziale del rapporto fra gli uomini e degli equilibri futuri nel nostro pianeta. Il Convegno, come era logico, si è occupato soltanto di questioni storiche, letterarie, filologiche e linguistiche e di questo il volume che licenziamo dà conto. Ma sarebbe un vero peccato se il lettore, sfogliandone le pagine, non valutasse il fatto che un’operazione culturale qual è quella di studiare lo scrittore minore di un’Isola per millenni soggetta a dominazione politica esterna (eppure non dimentica di sé) significa, come ricorda Buttigieg, “rinegoziare i termini di un rapporto”. È quindi un gesto che intende “articolare un genuino messaggio di cambiamento, sovvertendo i termini della subordinazione”. In campo culturale e in quello della relazione politica.

Dalla prefazione di Giuseppe Marci

 
Centro di Studi Filologici Sardi - via dei Genovesi, 114 09124 Cagliari - P.IVA 01850960905
credits | login | Informativa sulla privacy |